Anticorruzione | ISO 37001

Lo standard ISO 37001 definisce i requisiti del Sistema di Gestione della anticorruzione, al fine di supportare le organizzazioni pubbliche e private nel combattere e prevenire la corruzione, e diffondere una cultura basata sull’etica e sulla buona condotta.

Oltre all’attuazione di una serie di misure e controlli che rappresentano buone prassi riconosciute a livello globale in materia di anticorruzione, i principali requisiti della norma saranno:

  • la definizione documentata della propria politica anti-corruzione, l’analisi del contesto, dei fattori, la determinazione delle fonti di corruzione;
  • committment della leadership con l’impegno e la responsabilità in materia di anticorruzione, supervisione da parte del senior del management;
  • valutazione del rischio: identificazione dei livelli e degli impatti, misura, controllo e verifica di efficacia delle misure intraprese;
  • reporting, monitoraggio, analisi e riesame;
  • azioni di miglioramento continuo (prevenzione) ed, eventualmente, correzione.

La nuova norma ISO 37001 impiegherà la metodologia PDCA (Plan-Do-Check-Act).

Come gli altri standard rilasciati o revisionati dall’ISO dal 2012 (ad esempio: ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, la futura ISO 45001, ISO 27001:2013, ISO 22301:2012, ISO 19600:2014), anche la norma ISO 37001 si baserà sulla struttura HLS (High Level Structure).

Quest’ultima è stata delineata e resa obbligatoria dall’ISO, per favorire l’integrazione tra i Sistemi di Gestione: così facendo, ogni standard imporrà l’applicazione dei suoi requisiti specifici, pur essendo costruito mediante terminologie e strutture comuni alle altre norme ISO.

Grazie alla certificazione di un Organismo indipendente di parte terza, l’azienda dà credibilità degli impegni assunti con i propri clienti e le parti interessate.


Servizio erogato da InterCert GmbH.

Contatta i nostri Uffici di Bonn per richiedere un preventivo.

t. +49 228 62 9750-0 - m. info@mtic-group.org